In nome della madre

“Premessa

 

 Le notizie su Miriàm/Maria provengono dalle pagine di Matteo e di Luca. Qui s’ingrandisce un dettaglio da da loro accennato: l’accensione della natività nel corpo femminile, il più perfetto mistero naturale.
È in fondo senza peso, lo sputo di un minuto, il concorso maschile. In questa storia manca senza che se ne senta la mancanza.
Non è scritto nei loro libri che nella stalla c’erano levatrici o altro eprsonale intorno al parto. Quello che non è scritto fa ugualmente parte del racconto: non c’erano. Partorì da sola. Questo è il maggior prodigio di quella notte di natività: la perizia di una ragazza madre, la sua solitudine assistita. Altro che stella cometa e Magi tre su piste cammelliere: la sapienza di parto di Miriàm / Maria.
Qui s’ingrandiscono dettagli per tentare una vicinanza.
“In nome del padre”: inaugura il segno della croce. In nome della madre s’inaugura la vita.”

 

Un punto di vista inaspettato, inconsueto e taciuto. Un racconto dolcemente coraggioso di quella ragazza che dopo essere stata accarezzata dal vento fertile del Signore porta avanti la sua gravidanza tra l’ostilità di chi non può capirla e il calore e la serenità che le infonde il rapporto esclusivo e totalizzante con la sua creatura, che lei sa essere destinata ai grandi piani di Colui che la scelse con un angelo. Una breve e altrettanto determinante parentesi nei Vangeli, per rendere giustizia alla vergine santificata da un parto solitario e dall’insospettabile forza di intraprendere scelte al di fuori dell’umana comprensione.

 

 

 

Greta

Annunci

2 pensieri su “In nome della madre

  1. cacciatricedisogni ha detto:

    Ciao Greta, che bella riflessione che hai
    fatto sulla premessa di questo libro, che
    immagino racconti questa vicenda diversamente
    dal solito. Augurandoti un sereno 2012 ti abbraccio,
    Lori.

    • gretapiccininni ha detto:

      grazie mille Lori. Comunque è una riflessione su tutto il libro, che mi ha molto colpito. E auguro uno splendente nuovo anno anche a te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...