Bacio Rubato

Una volta mi ha rubato un bacio.

Una sera, quando la vita teneva ancora in riserbo per me la nostra storia, e io non sapevo che di lì a poco me la avrebbe gettata tra le mani, mi ha maliziosamente sfiorato le labbra delicatamente e all’improvviso. Non me ne sono quasi accorta, io volevo salutarlo con il tradizionale e doveroso bacino sulla guancia e lui, invece, prepotentemente e senza dire una parola si è appropriato di qualcosa che non era suo. Non gli ho dato peso, lì per lì, poteva essere uno sbaglio, sono arrossita e sono andata avanti con il giro interminabile di saluti. Quando i nostri sguardi si sono rincontrati, però, non ho avuto dubbi. Era un misto di furbizia e soddisfazione, che mi ha fatto ritenere volontario quell‘atto; un atto senza dubbio arrogante, ma che ebbe la capacità incomprensibile di iniziare a fare spazio a qualcosa di nuovo dentro di me. Sicuramente è stato un bacio meno coinvolgente e significativo di altri, ma mi ha lasciato un segno: mi è stato trafugato qualcosa contro la mia volontà, quelle labbra impertinenti mi hanno sfiorato senza chiedere il permesso, ed è stata un’arroganza così impetuosamente dolce che in seguito non ho saputo resistervi.

Quel bacio, quello sottrattomi con l’inganno, ce l’ha ancora lui e lo avrà per sempre, lì nascosto nell’angolo della bocca, a ricordarmi che qualcuno, una volta, mi derubò, lasciandomi inconsapevole innamorata.

 

 

 

Greta

Annunci

2 pensieri su “Bacio Rubato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...